Sicurezza

  • Safety Kayak e Hydrospeed: corsi ed esami 2016

    hydrospeed

    Cari amici (e soprattutto care Guide o aspiranti tali),

    non so se lo sapete, ma dal 2015 le attività sportive di Hydrospeed e safety kayak sono entrate a far parte delle competenze della Federazione Italiana Rafting.

    Per regolamentare queste discipline in modo preciso e per costruire un percorso di formazione omogeneo per i Tecnici che si dedicheranno ad esse, la F.I.Raft ha stilato un calendario di corsi ed esami che prevede sessioni in numerosi fiumi d’Italia.

  • L’eskimo: perché è importante e quando andrebbe imparato

    manovra dell'eskimo

    Cari amici,

    abbiamo deciso di inaugurare l’edizione “invernale” di questo blog con un focus sulla manovra dell’eskimo.
    Per iniziare, in questo primo post cercheremo di capire l’importanza dell’eskimo e la sua collocazione nel percorso di apprendimento di un canoista. Buona lettura!

    L’eskimo: perché è importante e quando andrebbe imparato

    L’eskimo è una delle manovre più importanti di tutta la tecnica del Kayak in quanto, se eseguito correttamente, permette di raddrizzare rapidamente il kayak evitando così tutti gli inconvenienti e i rischi insiti in un bagno, quali sprechi di energie, possibili infortuni, perdita di materiale. Negli anni passati, l’eskimo era visto – e da alcuni lo è ancora - come una manovra ostica da apprendere e da eseguire, ma con lo sviluppo dei nuovi kayak e con l’evoluzione e il perfezionamento della tecnica si è affermato sempre di più come un fondamentale imprescindibile per canoisti di ogni livello, e non più come una manovra riservata a pochi eletti.
    Nel percorso formativo di un canoista, l’apprendimento dell’eskimo è uno step fondamentale per diversi motivi:

    • L’eskimo è la prima manovra di autosoccorso: permette infatti di evitare gli infortuni dovuti al nuoto in fiume che, pur se eseguito in posizioni di sicurezza e con abilità, rappresenta sempre un rischio elevato. Inoltre, il nuoto in rapida costituisce un’attività molto stancante che, se ripetuto più volte durante la discesa, può affaticare il canoista compromettendone così abilità e concentrazione;
  • Sei una Guida Rafting straniera e vuoi lavorare in Italia? Ecco come fare!

    Lavorare in italia come guida raftingSei una Guida straniera e vuoi lavorare in Italia?
    La Federazione Italiana Rafting prevede diverse forme di riconoscimento dei brevetti conseguiti all’estero e dell’esperienza professionale di Guide Rafting straniere desiderose di lavorare in Italia.

    Per poter richiedere il riconoscimento da parte della F.I.Raft, è necessario possedere:

    • Un brevetto conseguito all’estero. La F.I.Raft riconosce i brevetti rilasciati da Federazioni o Associazioni straniere aderenti ai rispettivi Comitati Olimpici Nazionali, e da tutti gli altri Stati con i quali sussiste un protocollo d'intesa.

    O, in alternativa

    • In caso di provenienza da uno Stato in cui non è previsto il rilascio di brevetti, un'esperienza di almeno di 36 mesi su fiumi di 4° grado

    Chi rispetta uno dei due requisiti può inoltrare alla F.I.Raft la domanda per il riconoscimento del brevetto di Guida già ottenuto nello Stato estero o il conseguimento, ex-novo, del brevetto di Guida F.I.Raft.

    In caso di conseguimento ex novo del brevetto, prima di poter svolgere attività di rafting in Italia la Guida dovrà frequentare un corso teorico/pratico organizzato dalla F.I.Raft della durata di tre giorni, con esame finale per diventare Guida Rafting di V livello.

  • Come diventare Guida Rafting (Part III) - V livello

    diventare guida rafting V livelloCari amici,

    Last but not least, dopo Come diventare Guida Rafting (Part I) - II livelloCome diventare Guida Rafting (Part II) - III livello vedremo ora come funziona per diventare Guida Rafting di V livello

    Come diventare Guida Rafting di V livello

    Ammissione

    Per poter partecipare all'esame per diventare Guida Rafting di V livello è necessario aver conseguito, negli anni precedenti, il titolo di Guida di III livello.

    Date:

    Il corso di Guida rafting di V livello ha durata di una settimana e viene tenuto una volta all'anno. Ecco le prossime date utili:

    • Warm-up: 12 maggio 2015 (h. 9-18) sul fiume Noce (località da definirsi)
    • Esame guida di V livello: 13-14 maggio 2015 (h.9-18) sul fiume Noce (località da definirsi).
  • Come diventare Guida Rafting (Part II) - III livello

    guida raftingCari amici,

    dopo il grande successo della prima puntata del nostro panel, Come diventare Guida Rafting (Part I) - II livello, in questo secondo post cercheremo di far luce su come diventare guida rafting di III livello.

    Come diventare Guida Rafting di III livello

    Il corso per Guide di III livello, della durata di sette giorni, è finalizzato alla preparazione all'esame da Guida di V livello, che potrà essere sostenuto nell'anno successivo. Durante la settimana di corso verranno toccati, da un punto di vista teorico e pratico, tutti i principali aspetti della guida in fiume:

    • conduzione
    • river rescue (uso della corda da lancio, soccorso al pericolante, comportamento in scenari ad alto rischio, operazioni di recupero)
    • comunicazione

    Requisiti per l’ammissione:

    Per essere ammesso al corso-esame di III livello esistono tre possibilità:

    1. superare, con esito positivo, le prove di selezione che si tengono ogni anno il giorno prima dell'inizio del corso stesso.
    2. aver conseguito negli anni precedenti il brevetto di Guida rafting di II livello (link al nostro articolo Guida Rafting II livello)
    3. frequenza di un corso di formazione propedeutico tra quelli istituiti dalle ASD affiliate e tenuto da un maestro federale.
  • Come diventare Guida Rafting (Part I) - II livello

    Guida Rafting ValsesiaCari amici,

    in questi anni sono tante le persone che, un po' per scherzo un po' per davvero, si sono appassionate al mondo del rafting al punto tale da chiederci come si fa a diventare una guida. È proprio per questo che abbiamo deciso di inaugurare una breve serie di post sul tema, nei quali capiremo come diventare guida rafting di II (facoltativo) e di III livello (necessario per diventare poi Guida di V), come funziona l'esame per diventare Guida di V livello e per finire, per le Guide straniere, come ottenere un brevetto valido in Italia.

    Come diventare Guida Rafting di II livello

    Il corso di Guida rafting di II livello consiste in una settimana di percorso formativo, al termine della quale la F.I.Raft (Federazione Italiana Rafting) rilascerà il relativo brevetto. Una volta conseguito il brevetto, la Guida sarà abilitata alla conduzione di raft ed all'accompagnamento di persone, in qualità di tecnico federale, unicamente su acque piatte e su fiumi di I e II grado.

    La partecipazione al corso è aperta a tutti coloro che si sono già avvicinati al mondo della navigazione fluviale e che desiderino fare un passo in più per poter accompagnare altre persone alla scoperta di questo universo bellissimo che è il fiume.

  • Gole del Sesia: boof di fine stagione!

    Gole del SesiaCiao ragazzi!

    Chi l’avrebbe mai detto, ma... dopo il corso intensivo di salvamento fluviale, la giornata attenti al buco, e la discesa guidata sul tratto Piode-Scopello qui al MonrosaTEAM ci siamo affezionati a queste giornate in compagnia all’insegna della canoa.

    Per chiudere la stagione in bellezza, abbiamo pensato di organizzare domenica 14 settembre, dalle 10.00, un’ultima discesa guidata nelle gole del Sesia. Come qualcuno saprà, le gole sono un tratto perfetto per canoisti di ogni livello ed in particolare sono molto adatte a chi volesse migliorare nel boof, essendo caratterizzate da passaggi corti e potenti seguiti da laghetti tranquilli. Neanche i più esperti si annoieranno: la rapida d'ingresso (detta anche "rapida della vergogna") è molto impegnativa e metterà alla prova anche i più arditi! Le rapide successive ("imbuto" e "lavatrice"), invece, saranno una palestra perfetta per i boof, permettendo a tutti di esercitarsi.

    Proprio grazie a questa struttura rapida-lago, la discesa è adatta a canoisti di ogni livello e gli istruttori del MonrosaTEAM si preoccuperanno come al solito di far sì che la giornata si svolga all'insegna del divertimento e in massima sicurezza.

    Vi aspettiamo numerosi e carichi come sempre!

  • Discese guidate di mezza estate

    Kayak di mezza estateCiao a tutti,

    arriva agosto e si va in vacanza!!!

    Per chi ha deciso di dedicare qualche giorno al kayak, il Monrosa Team tra il 9 ed il 17 agosto ha in programma un fitto calendario di discese guidate.

    I maestri di canoa Piero Arcostanzo e Paolo Longoni saranno disponibili per accompagnare gruppi di canoisti sui vari tratti del Sesia o degli affluenti, che quest’anno garantiscono ottimi livelli e grande varietà di percorsi.

    Il principale obiettivo sarà promuovere un modo di andare in canoa in sicurezza, studiando le rapide ed utilizzando le opportune tecniche per ridurre al minimo il rischio.

    Lo splendido scenario della Valsesia e la base logistica del Monrosa, saranno il costante riferimento per i vostri appuntamenti canoistici o ricreativi.

    Sulla base degli idrometri e della preparazione tecnica dei partecipanti saranno concordate le varie possibilità di discesa.

    Per maggiori informazioni e per prenotare, contattare la segreteria del Monrosa 0163-75298

    Il prezzo individuale sarà sempre 20 euro, con un numero minimo di 3 partecipanti!

  • Attenti al... buco!

    Kayak ValsesiaCiao a tutti!

    Vi ricordate la bella nuotata che abbiamo fatto al corso intensivo di sicurezza fluviale? Questa volta riproveremo in un bel... buco!

    La giornata sarà il 13 luglio, dalle 10.00 alle 15.00

    L’idea è di dedicare una mezza giornata piena ad affrontare il buco! Quella cosa misteriosa che spaventa molti canoisti... mi spiego meglio per chi potrebbe fraintendere il tutto e buttarsi a pesce...

    La giornata ha come obiettivo quello di mostrare e provare le varie tecniche per affrontare un buco, sia in canoa che a nuoto, perciò ci si concentrerà sul boof, sul nuoto in un buco per cercare di uscire da soli, su come recuperare un compagno che è rimasto in un ritorno. Si miglioreranno perciò sia le abilità canoistiche che quelle di nuoto e tiro con la corda.

    La giornata è aperta a tutti, cercheremo a seconda dei livelli una rapida che dia la possibilità di essere raggiunta senza dover per forza affrontare rapide eccessivamente difficili in modo da non escludere i meno sicuri in canoa (probabilmente il ferro di cavallo del tratto Piode-Scopello o il giancarlo sul Sermenza)

    Non mancherà inoltre una discesa guidata in canoa per poter migliorare anche nella tecnica generale. Per chi non è avvezzo al boof non preoccupatevi: sceglieremo un posto facilmente affrontabile!

    Vi aspettiamo numerosi e... buoni boof!

  • Corso intensivo di sicurezza fluviale

    Corso intensivo di sicurezza fluvialeQuand’è l’ultima volta che vi siete esercitati a nuotare in fiume o a tirare la corda? Eh, già.

    Proprio per questo motivo al Centro Canoa e Rafting Monrosa abbiamo deciso di organizzare domenica 8 giugno una giornata dedicata alla sicurezza in fiume.

    So bene che in questo preciso momento un diavoletto nella tua testa sta dicendo "Si ma... invece di fare il corso potresti andare in canoa un giorno in più..." ma mantenersi in aggiornamento ed allenati anche sul salvamento è una componente importante dello sport che pratichiamo, e che sarebbe bello poter praticare con sempre meno rischi.

    Il corso, tenuto da Guide qualificate F.I.Raft dura un solo giorno appunto per poter permettere a tutti di partecipare e lasciando in ogni caso il sabato libero per eventuali discese.

    Programma della giornata

    ore 9.00
    ritrovo presso il Centro Canoa e Rafting Monrosa a Balmuccia (VC)
    - introduzione e presentazione del corso
    - esercizi a terra: basi del primo soccorso, lancio della corda a secco, teoria sul recupero con imbrago
    ore 11.00
    spostamento in riva al fiume in zona appositamente designata
    - nuoto in fiume
    - lancio della corda al pericolante in corrente
    - recupero con imbrago
    - simulazione dell’incastro di piede e recupero con doppio imbrago
    ore 17.00
    ritorno al Centro Canoa e Rafting Monrosa con doccia calda

    Materiale necessario

    Ciascun partecipante dovrà portare con sé:
    - abbigliamento termico (muta o pantaloni stagni, giacca d’acqua e maglia termica): tenete presente che staremo molto in acqua perciò meglio stare caldi!
    - casco e salvagente
    - corda da lancio con moschettone
    - scarpe adatte sia a spostarsi agilmente sui sassi sia al nuoto in fiume
    - facoltativo: paraspruzzi, canoa e pagaia nel caso si scelga di raggiungere in canoa la zona in cui si svolgeranno le esercitazioni pratiche; in caso contrario l’avvicinamento potrà essere fatto con i mezzi a discrezione di ciascun partecipante.

    Info e prenotazioni

    Costo a persona: 20 €

    Per ulteriori informazioni o per prenotare contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonicamente al +39 348 8463776 (Davide Longoni)

Privacy and cookies policy

Copyright © 2017 Centro Canoa Rafting Monrosa. All rights reserved.  P.IVA 01922530025 - Balmuccia, Val Sesia

 

Powered by: ORA - Login Admin

Back to Top